E' USCITO IL NUOVO NUMERO!!!!

 
Dall'editoriale di C.Bolpin e C. Puppini:

Parlare di misericordia oggi, in un mondo in cui quotidianamente si consumano atti violenti, efferati, gesti impietosi, sembra un azzardo. Ma proprio per questo occorre il coraggio di affrontare l’argomento. Così come coraggiosamente sta facendo papa Francesco. Che significa misericordia? Prima di tutto siamo andati a chiedere a chi la pratica come viene declinata concretamente. Proprio da lì nasce l’imbarazzo, perché le definizioni sono aggiuntive, più che selettive. Ai malati terminali, carcerati, bambini in difficoltà, emarginati viene dato prima di tutto ascolto nell’assenza di giudizio, poi accoglienza e accompagnamento da parte di operatori che mettono cuore e competenza. Nei rioni più degradati di Napoli questi ultimi riescono a far emergere il bello, che già c’è ma è nascosto, nelle persone,
nelle relazioni e nei monumenti, riscattando persone che sembravano perdute.Ma le vittime possono perdonare chi ha usato violenza verso di loro? È possibile dimenticare? (...)


CONTRIBUTI 

Bodrato, Candiani, Curi, Donaggio, Galeone, Gazzoli, Hamad, Puppini, Ricca, Ska

 ESODO IN FESTA

Don Gianni Manziega (direttore editoriale della rivista) il 26 giugno, festeggia il 50° della propria ordinazione sacerdotale. Insieme a lui ricorderemo anche il 25° della ordinazione sacerdotale di don Massimo Cadamuro. 

Questi gli appuntamenti (qui per il programma dettagliato):

24 GIUGNO, 20.30 c/o Parrocchia S. Martino e Bendetto,
 Campalto - Mestre)


 INCONTRO DI FESTA –RINGRAZIAMENTO E PREGHIERA

CON BEPI DE MARZI E I SUOI AMICI DEL CORO DEI CRODAIOLI 
E CON I CORI DELLE DUE PARROCCHIE 
CANTEREMO I SALMI TRADOTTI DA PADRE TUROLDO E MUSICATI DA BEPI DE MARZI

26 GIUGNO, 10.30 c/o Chiesa del Villaggio Laguna, Campalto

GIANNI CELEBRA LA MESSA NEL GIORNO DEL SUO ANNIVERSARIO





I NOSTRI DOSSIER

Una  (nuova) sezione dove potrete trovare documenti e contributi (anche particolarmente "corposi" ) utili o all'approfondimento dei diversi numeri della nostra rivista oppure per comprendere quello che accade attorno a noi


APPELLO PER LA RIABILITAZIONE DI ERNESTO BUONAIUTI

In occasione della ricorrenza dei 70 anni della morte di Ernesto Buonaiuti (20 aprile 1946), Viandanti e le riviste aderenti alla Rete dei Viandanti intendono fare memoria della figura dello studioso, protagonista del modernismo italiano.
Il ricordo, secondo le specifiche caratteristiche delle varie testate, è fatto contemporaneamente da
Dialoghi (Lugano/CH), Esodo (Mestre/VE), Il gallo (Genova), Koinonia (Pistoia), l’altrapagina (Città di Castello/PG),Matrimonio (Padova), Notam (Milano), Oreundici (Roma), Tempi di fraternità (Torino).
Pubblichiamo la seconda parte del contributo del prof. Maurilio Guasco
(qui per la prima parte)

ERNESTO BUONAIUTI (1881-1946) 
Un esempio di fedeltà alla voce della coscienza 
di Maurilio Guasco
(Professore Emerito di Storia del Pensiero Politico Contemporaneo)

La  produzione di Buonaiuti,  soprattutto di carattere storico, è immensa: una delle sue collaboratrici, Marcella Ravà, ha pubblicato un elenco dei suoi scritti, che comprende oltre 3.000 titoli, e probabilmente non è neppure completo. Buonaiuti ha una straordinaria capacità di cogliere nei testi che legge il nucleo fondamentale, il che gli permette di farne immediatamente commenti o note critiche. Nello stesso tempo, è quasi preso dalla frenesia di fornire alla Chiesa quegli strumenti di cui sente fortemente la carenza





In primo piano
(per intervenire: associazionesodo@esodo.net)



DONNA PERCHE PIANGI 

(a cura di Paola Cavallari)

Molte donne non sono molto entusiaste della commissione che sarà istituira (ma nel clero ci sono - ovviamente - moltissime resistenze) per valutare la eventualità di un diaconato femminile. La sottoscritta compresa. Esse  comunque possono già da ora osare uno spazio di parola pubblica nella celebrazione eucaristica (nel rito cattolico). Propongo un commento con sguardo di donna alle letture dal Vangelo di due domeniche di giugno. Chi volesse farlo in avvenire avrà il benvenuto.
Paola Cavallari

Aprirsi agli altri, cioè risorgere  
( Lc 7,11,17 )

La resurrezione del figlio della vedova di Nain è superbamente rappresentata nella pala d'altare del pittore Lucas Cranach il Giovane (1569 circa), situata  nel Stadtkirche di Wittenberg: si snoda un corteo  mesto, come si addice al percorso che conduce al sepolcro un giovanetto.  Stupisce  la posizione geometrica che i corpi dei tre attori principali del racconto - la vedova, Gesù e il ragazzo- assumono. Il corpo di Gesù si interpone  tra il giovanetto e la madre. Non solo: Gesù tiene  per mano entrambi, come anello di una catena (...)

LE PAROLE DELLA PAROLA 
(di Paolo Inguanotto)

DIO VIOLENTO?

Era questo il titolo di un libro pubblicato già nel 1991 da un esegeta, che fu amico e maestro ad alcuni dei più anziani dei nostri lettori: Giuseppe Barbaglio.
Nella prefazione già scriveva:

Il problema risale all'antichità cristiana: già a metà del II secolo Marcione, scandalizzato dal Dio violento e sanguinario delle Scritture ebraiche, aveva escluso quello e queste dall'esperienza dei credenti per trovare nel Padre di Gesù Cristo degli scritti apostolici, per altro ridotti alla testimonianza dell'apostolo Paolo, un Dio di puro amore...

Lasciamo al lettore più curioso di informarsi  nel sito di Wikipedia sul pensiero di Marcione e sulla sua sorte. Con la sua condanna da parte della chiesa ufficiale l'effetto delle sue critiche però non si spense. Vari padri della Chiesa cercarono posteriormente di risolvere il problema dei passi più sgradevoli, anche per una mentalità antica, traducendo le singole espressioni sul piano simbolico o metaforico. Il tentativo non fu apprezzato e venne successivamente lasciato cadere (...)



SE NE DOVREBBE PARLARE

(di Beppe Bovo)

"LA POLITICA, CHE SCHIFO !"

Sei in fila alle poste o in ospedale a prendere un appuntamento, sei in piazza o al bar o in treno, e ti raggiunge dichiarata, espressa, sussurrata, letta negli occhi e nei gesti di chi ti sta davanti un’unica litania montante: “La politica è uno schifo! Fuori dalle scatole!” 
I tanti e differenti mezzi di comunicazione raccolgono questo malcontento, lo coccolano e gli danno voce e lo spargono a palate. È una gara a chi arriva prima a screditare (...)


ed inoltre

Laura Biasibetti interviene a

 proposito di "Costruirsi un 


VOCABOLARIO POLITICO

(a cura di Nemus)

Biopolitica
(di Renata Firpo)


    A partire dall’elaborazione che per primo M. Foucault ha proposto l’attuale affermarsi della categoria della “biopolitica”, in seguito alla crisi dei concetti classici della politica, se da un lato dimostra il suo valore euristico perché cerca di rispondere ai nuovi interrogativi che la postmodernità pone all’interno del proprio percorso di autodefinizione, dall’altro rivela molte opacità perché ambivalente e aporetica alla radice. Il suo significato di “governo della vita”, che esprime quella particolare relazione che il potere instaura nel momento in cui cerca di condizionare la vita ed a sua volta da essa è condizionato, rinvia alla questione primaria: stiamo parlando di una politica della vita o sulla vita?  (...) 








> ESODO viene inviato a tutti i soci dell'associazione: vuoi iscriverti? <


 > Puoi trovare ESODO anche qui<


Contatore visite

                                                                  
                    

Sito curato da Davide Meggiato (postmaster@esodo.net)




DISCLAIMER - AVVERTENZE

Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62/2001. Immagini, foto e altro materiale possono essere stati scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del Blog, che provvederà personalmente all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia.


Home
L'Associazione
La rivista
In dialogo
Temi
I nostri dossier
Multimedia
Siti amici
Archivio

Aderiamo a 






In agenda

Non ci sono appuntamenti 



 SEGNALAZIONI
EDITORIALI

E' uscito il n. di marzo/giugno de

IL TETTO

qui per il sommario


Vuoi essere informato sulle nostre iniziative, sui nostri dibattiti, sulle novità del sito e della rivista?


Iscriviti alla
Mailing List per un filo diretto con Esodo!








Site Map